Caffè al ginseng: cosa beviamo realmente?

Il caffè al ginseng rappresenta per molti l’alternativa al caffè espresso.

Si tratta di un figlio della modernità”, presente oramai in ogni bar e su tutti gli scaffali dei supermercati in versione per moka, in capsule o in bustine da sciogliere.

Ma realmente il caffè al ginseng è una scelta sana?

Il caffè al ginseng è una bevanda ottenuta aggiungendo al caffè una polvere ottenuta dalla radice di ginseng (Panax L.), uno dei rimedi più conosciuti della medicina tradizionale cinese.

La denominazione commerciale può trarre facilmente in inganno considerato che la quantità di ginseng è veramente presente in polvere  e del caffè c’è solamente il nome.

Leggendo l’etichetta infatti,si scopre che gli ingredienti principali sono zucchero, latte o crema di latte, sciroppo di glucosio ed a seguire caffè solubile ed estratto di Ginseng, a cui si aggiungono stabilizzanti, antiagglomeranti, emulsionanti.

In commercio esistono varie marche e tipologie di Caffè al Ginseng,ma nessuna può definirsi sostitutiva di un buon caffè espresso o in moka.

Quale la marca “più salutare” ( se così si può definire la bevanda) ?

Prossimamente una comparazione.

Spread the love